Fabbricato di Via Canal Piccolo 2, Casa Vivante

Buttazzoni, Antonio

STAMPA pdf
Localizzazione
Trieste
Via del Canal Piccolo, 2; Via San Nicolò, 3
Comune Censuario: Città Nuova; numero anagrafico: 1336
Uso attuale
Terziario-direzionale - ufficio; Commerciale - negozio; Ristorazione - bar
Provvedimenti di tutela
L. n. 364/190922/01/1935
L. n. 1089/1939, art. 71 di data 25/01/1954
Vincolo diretto BB AA PP
Vincoli
decreto: Visualizza il PDF
notifica l.1909: Visualizza il PDF

1824

Nel 1824 venne realizzato il blocco edilizio formato dalle case commissionate dai negozianti Felice e Vitale Vivante su un'area sita all'inizio del Borgo Teresiano, tra la piazza su cui era appena stato costruito il palazzo della Borsa e le rive. Il progetto venne affidato all'architetto Antonio Buttazzoni. Tale complesso è costituito da Casa Vivante e dall'adiacente Palazzo Tommaseo che ospita il caffè Tommaseo. Casa Vivante risulta dal rifacimento e dalla sopraelevazione del terzo e quarto piano di un edificio preesistente. Attualmente nell'edificio ha sede il consolato onorario di Finlandia.

L'edificio costituisce un complesso omogeneo con l'attiguo Palazzo Tommaseo. Presenta due affacci, uno su via del Canal Piccolo e uno su via S. Nicolò. L'immobile si compone di quattro livelli fuori terra, più un attico. Le facciate, di analogo impianto architettonico, sono caratterizzate da un pianterreno a bugnato a fasce orizzontali appena profilate con tre aperture ad arco alternate a finestre rettangolari. Le finestre dei piani superiori sono sormontate da frontone lineare sporgente. Su entrambe le facciate, la parte centrale lievemente sporgente, è caratterizzata da un balcone con parapetto in ferro battuto a livello del primo piano. Una cornice marcapiano separa l'ultimo piano dell'edificio. Sotto la linea di gronda corre una cornice a dentelli.

BALAUSTRA (esterno) I balconi, su entrambi gli affacci dell'edificio, presentano un parapetto in ferro battuto.

Compilato in data: 2005

stampa